PREMESSA

 

Il progetto EcoScuola da vivere!prende avvio dalla presa di coscienza che la scuola deve offrire una formazione completa, che preveda non solo conoscenze disciplinari masviluppi la personalità degli alunni in tutte le sue dimensioni. Tra gli innumerevoli aspetti che concorrono alla crescita etico-morale delle giovani generazioni e alla loro educazione in quanto cittadini di domani, un ruolo fondamentale è rivestito dalla sensibilizzazione in merito al problema dell’ecosostenibilità.

 

Le risorse del pianeta non sono infinite e solo un loro corretto utilizzo, basato sul rispetto e sulla consapevolezza, può mettere le basi per un mutamento della direzione in cui la società attuale è indirizzata.

 

Il progetto, articolato in più fasi, parte nell’anno scolastico 2012/2013 e non ha “data di scadenza”, poiché si pone come obiettivo principale quello di far acquisire delle buone pratiche che, una volta apprese, devono essere continuamente consolidate ed interiorizzate.

 

Fondamentale, a questo proposito, la condivisione degli obiettivi con le famiglie, chiamate a fungere da rafforzatore delle proposte nell’ottica di una formazione globale e permanente dei bambini e dei ragazzi.

 

 

OBIETTIVI

 

Obiettivo principale del progetto EcoScuola da vivere! è quello di far acquisire a tutte le persone coinvolte (alunni, docenti, famiglie) la consapevolezza dell’importanza ricoperta dalle scelte e dai comportamenti del singolo all’interno di uno scenario globale.

 

Ulteriore finalità è quella di creare una sensibilità nei riguardi del rispetto delle risorse e della riduzione dell’impronta ambientale, intese come modalità principali per fare fronte all’emergenza ecologica che stiamo attualmente vivendo. Inoltre, il fatto che assumere un comportamento “virtuoso” spesso porti dei vantaggi economici non può essere considerato il fine ultimo quanto piuttosto una conseguenza di un nuovo modo di vedere e di agire.

 

Riflettendo sulle tematiche di volta in volta affrontate, ciascuno è chiamato ad un’analisi dei propri stili di vita con lo scopo di correggere quegli atteggiamenti che spesso non ci permettono di essere i primi difensori di ciò che di più prezioso abbiamo ricevuto in eredità dalle generazioni passate.

 

TEMPI

 

Durante ogni anno scolastico viene affrontato un tema differente. Attraverso una conferenza introduttiva organizzata con modalità diverse a seconda dell’età degli alunni coinvolti, viene proposta una riflessione sulla tematica presa in esame, in modo da rendere bambini e ragazzi consapevoli delle motivazioni per cui è richiesto il loro impegno all’interno del progetto.

 

Per il triennio 2012-2015 gli argomenti previsti sono:

- Anno scolastico 2012/2013: Energia

- Anno scolastico 2013/2014: Rifiuti

- Anno scolastico 2014/2015: Acqua

 

Durante la conferenza vengono illustrate le problematiche relative al cattivo utilizzo o alla cattiva gestione delle risorse prese in esame e vengono suggeriti comportamenti “virtuosi” da tenere nella quotidianità per migliorare l’impronta ambientale di ciascuno.

 

Importante in questo contesto risulta il coinvolgimento di esperti dei diversi settori o di figure comunque esterne alla scuola, che possano mettere a disposizione degli alunni la propria esperienza e le proprie competenze.

 

 

PROTOCOLLI ATTUATIVI

Per ogni argomento affrontato viene redatto un protocollo di comportamenti e regole da seguire durante la propria permanenza a scuola affinché ognuno contribuisca nel migliore dei modi al conseguimento degli obiettivi prefissati.

 

Gli alunni si pongono nella condizione tanto di attori diretti del miglioramento dell’impatto ambientale della scuola, tanto di garanti che tutti partecipino in modo attivo e costruttivo al progetto.

 

A questo scopo all’interno di ogni classe viene istituita la figura del “Custode delle Risorse”. Ricoperta a turno da tutti gli alunni, la carica ha lo scopo di responsabilizzare ciascuno facendo sorgere un sentimento di “coscienza civile” che porti a non avere timore di far notare agli altri l’assunzione di comportamenti non adeguati.

 

 

INTERVENTI STRUTTURALI

All’interno del progetto EcoScuola da vivere! la scuola “S.Luigi” mette in campo risorse per migliorare le proprie strutture al fine di renderle più idonee ad una corretta gestione dell’impatto ambientale.

 

A questo proposito, durante l’anno scolastico 2012-2013 è in atto il passaggio dall’utilizzo di batterie tradizionali a quello di batterie ricaricabili, così da evitare la produzione di rifiuti speciali di difficile smaltimento e abbattere gli inutili costi relativi all’acquisto di tecnologie ormai superate.

 

Inoltre, allo spegnimento degli impianti di riscaldamento, varranno istallate delle valvole termostatizzabili e delle testine termostatiche su tutti i caloriferi delle aule esposte a sud, al fine di sfruttare al meglio i benefici dovuti all’irraggiamento solare durante le giornate invernali.

 

Per i futuri anni scolastici sono previsti ulteriori interventi, dall’organizzazione di una raccolta differenziata capillare e di ampio raggio ad un migliore sfruttamento dell’acqua potabile.

 

 

SPONSOR

In questo processo di miglioramento delle strutture e di forte intervento educativo nei confronti degli alunni e delle loro famiglie, fondamentale è l’apporto che possono fornire aziende pubbliche e private sensibili agli argomenti toccati dal progetto.

 

La partnership può assumere connotazioni differenti a seconda dell’interlocutore e può andare dalla fornitura di materiale alla prestazione di servizi, dalla messa in campo di professionalità che possano coadiuvare i docenti nella trattazione degli argomenti affrontati all’apertura di canali preferenziali per accedere a servizi o competenze altrimenti di difficile reperimento.

 

 

COMUNICAZIONE

In quanto attività di tipo formativo e avente come soggetto tanto gli alunni che le loro famiglie, il progetto fa della comunicazione uno dei punti fondamentali su cui investire risorse.

 

La divulgazione delle finalità, delle strategie attuative, degli obiettivi raggiunti avviene attraverso molteplici canali di cui la scuola dispone.

 

Primo tra tutti la distribuzione alle famiglie di un opuscolo informativo recante anche un promemoria dei comportamenti “virtuosi” che ciascuno può tenere anche in ambito domestico.

 

Importante strumento risulta anche il sito della scuola, dove una pagina dedicata al progetto è sempre accessibile per informare gli utenti sia sulla struttura generale dell’iniziativa sia su quanto si sta realizzando per metterla in pratica.

 

Mezzo fondamentale per aprirsi all’esterno è inoltre la stampa locale, costantemente tenuta informata su tutto ciò che riguarda il progetto.

 

 

 

SCUOLA S. LUIGI -  dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° Grado Paritarie

20024 Garbagnate Milanese - Via Vismara, 2 - Tel. 02.9954667

www.scuolasanluigi.com